DITALS I

Dedicato a futuri insegnanti di italiano a stranieri

Informazioni sugli esami di certificazione DITALS di I livello

PREREQUISITI (apri)

  1. TITOLO DI STUDIO.
    Diploma di scuola superiore (valido per l’ammissione all’Università nel Paese in cui è stato conseguito).
  2. FORMAZIONE GLOTTODIDATTICA che può essere soddisfatta scegliendo una tra queste modalità.
  3. Avere svolto ATTIVITÀ DIDATTICA secondo una delle seguenti modalità.
    • Avere svolto almeno 60 ore di insegnamento di lingua italiana in classi di italiano a stranieri.
    • Avere svolto almeno 60 ore di tirocinio in classi di italiano a stranieri, in Italia o all’estero.
    • Avere svolto almeno 45 ore di insegnamento di qualsiasi materia presso qualunque tipo di ente o scuola pubblica o privata (anche presso enti di volontariato) + 15 ore di insegnamento o tirocinio in classi di italiano.
  4. COMPETENZE LINGUISTICHE
    • Per i candidati di madrelingua italiana:
      dichiarazione del possesso di un livello minimo A2 in almeno una lingua straniera. (In mancanza di dichiarazione, la competenza linguistica sarà verificata prima dello svolgimento della prova d’esame, tramite la traduzione di una breve frase dall’italiano alla lingua straniera indicata dal candidato).
      ATTENZIONE:
      a partire dalla sessione d’esame di marzo/aprile 2020 verrà eliminata la verifica, in sede d’esame, delle competenze linguistiche. Sarà quindi necessario dimostrarne il possesso al momento dell’iscrizione all’esame, attraverso una delle seguenti attestazioni:
      – certificazione internazionale;
      – superamento di un esame universitario;
      – titolo di studio ottenuto in un paese straniero;
      – esame presso scuole pubbliche o private, o altra dichiarazione formale che attesti il livello di competenza.
      Presso la Scuola Palazzo Malvisi è possibile attestare la conoscenza (livello A2) delle seguenti lingue:
      inglese, francese, spagnolo, tedesco. Per maggiori informazioni:
      CONTATTI
    • Per i candidati di madrelingua non italiana:
      Certificazione internazionale di italiano di livello C1 del Quadro Comune Europeo.
  5. COMPETENZE INFORMATICHE. (In mancanza di dichiarazione le competenze verranno verificate prima dello svolgimento della prova d’esame, tramite un quesito scritto).
    ATTENZIONE:
    a partire dalla sessione d’esame di marzo/aprile 2020 verrà eliminata la verifica, in sede d’esame, delle competenze informatiche. Sarà quindi necessario dimostrarne il possesso al momento dell’iscrizione all’esame, attraverso una delle seguenti attestazioni:
    – certificazione informatica ECDL o titolo omologo;
    – superamento di un esame universitario;
    – esame presso scuole pubbliche o private, o altra dichiarazione formale che attesti il livello di competenza.
    Presso la Scuola Palazzo Malvisi è possibile attestare le proprie conoscenze informatiche (livello base).
    Per maggiori informazioni:
    CONTATTI

PROFILI DI APPRENDENTI (apri)

L’esame valuta in maniera specifica la competenza nell’insegnamento dell’italiano come lingua straniera a un particolare profilo d’apprendenti (a scelta del candidato):

  • bambini (P-A)
  • adolescenti (P-A)
  • adulti e anziani (P-A-E)
  • studenti universitari (P-A)
  • immigrati (P-A-E)
  • apprendenti di origine italiana (P-A)
  • apprendenti di madrelingua omogenea cinese (P)
  • apprendenti di madrelingua omogenea araba (P)
  • apprendenti di madrelingua omogenea giapponese (P)
  • apprendenti di madrelingua omogenea tedesca (P)
  • apprendenti di madrelingua omogenea russa (P)
  • operatori turistico-alberghieri (P)
  • cantanti d’opera (P)
  • religiosi cattolici *
  • studenti USA (University Study Abroad) *

(P) Profili di apprendenti attivati nella sessione primaverile.
(A) Profili di apprendenti attivati nella sessione autunnale.
(E) Profili di apprendenti attivati nella sessione estiva.
* Le sessioni d’esame per i profili religiosi cattolici e studenti USA si svolgeranno soltanto in sedi appositamente convenzionate.

STRUTTURA DELL'ESAME (apri)

  • Parte A. Analisi guidata di materiali didattici (punteggio minimo 18, massimo 30).
  • Parte B. Analisi e sfruttamento didattico di un testo (punteggio minimo 18, massimo 30).
  • Parte C. Conoscenze glottodidattiche di base (punteggio minimo 24, massimo 40).

– La prova A e la prova B sono mirate al profilo scelto dal candidato.
– La sezione C prevede una valutazione delle conoscenze glottodidattiche di base, accompagnata da un più approfondito esame delle competenze specifiche relative al profilo scelto dal candidato.

– Per ottenere la Certificazione DITALS di I livello il candidato deve raggiungere un punteggio minimo in tutte le sezioni di cui si compone l’esame.
– Se il candidato raggiunge il punteggio minimo solo in una o due sezioni, il risultato ottenuto è capitalizzabile e il candidato potrà sostenere nuovamente le prove relative alle sezioni non superate entro tre anni dalla data nella quale ha sostenuto l’esame per la prima volta.
– Ogni candidato può sostenere l’esame per massimo due profili per ogni sessione di esame.
– Tutte le prove sono prodotte e valutate dalla Commissione DITALS dell’Università per Stranieri di Siena.
– Per visionare i modelli d’esame collegarsi alla sezione Documenti.
– Per visionare i criteri e le griglie di valutazione collegarsi alla sezione Documenti.

Per maggiori informazioni:
– compilare il modulo CONTATTI
– contattare gianni@scuolapalazzomalvisi.com
– telefonare al numero +39 328 2860191, dalle 10.00 alle 18.00